Successioni tendenti a radice di due

Analisi, algebra lineare, topologia, gruppi, anelli, campi, ...
Rispondi
Hawk
Messaggi: 306
Iscritto il: 20 mag 2010, 19:16
Località: Roma

Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da Hawk » 12 gen 2012, 00:02

Non so' se l'argomento sia davvero da matematica non elementare, comunque...
Qualche mese fa il nostro prof. di matematica ci disse che le approssimazioni all'ennesima cifra decimale di radice di due formano due successioni, di maggioranti e minoranti, che convergono per $ n \to \infty $, proprio a radice di 2. Ovvero: $ 1<\sqrt 2 < 2 $, $ 1,4 < \sqrt 2<1,5 $, $ 1,41<\sqrt 2<1,42 $ ....., la successione di minoranti sarebbe:
$ (1; 1,4 ; 1,41.... $, quella dei maggioranti $ (2 ; 1,5 ; 1,42.....) $.
Mi interessa capire come dimostrare questo fatto, e come impostare e risolvere il limite.
« Due cose hanno soddisfatto la mia mente con nuova e crescente ammirazione e soggezione e hanno occupato persistentemente il mio pensiero: il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me. »

Avatar utente
julio14
Messaggi: 1208
Iscritto il: 11 dic 2006, 18:52
Località: Berlino

Re: Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da julio14 » 12 gen 2012, 01:57

Prima devi capire come definire bene la successione dei maggioranti e quella dei minoranti, dopodiché non dovrebbe essere difficile. Oppure, se ti scoccia definirle per bene, prova a iniziare a dimostrare questo: se $ a_n $, $ b_n $ sono due successioni di numeri reali e $ c $ un numero tali che $ a_n<c<b_n $ per ogni $ n $ e $ lim_{n\to\infty}(b_n-a_n)=0 $, allora $ lim_{n\to\infty}b_n=lim_{n\to\infty}a_n=c $. Ti accorgerai, anche senza definire per bene le successioni dei maggioranti e dei minoranti, che ci troviamo proprio in questo caso.

Comunque si, è di matematica non elementare perché, benché il quesito sia semplice, i limiti non sono argomento olimpico.

fph
Site Admin
Messaggi: 3817
Iscritto il: 01 gen 1970, 01:00
Località: in giro
Contatta:

Re: Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da fph » 12 gen 2012, 09:23

@Hawk: tanto per cominciare, qual è la tua definizione di limite?
--federico
[tex]\frac1{\sqrt2}\bigl(\left|\text{loves me}\right\rangle+\left|\text{loves me not}\right\rangle\bigr)[/tex]

Hawk
Messaggi: 306
Iscritto il: 20 mag 2010, 19:16
Località: Roma

Re: Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da Hawk » 13 gen 2012, 15:52

La mia era curiosità perchè di limiti ne so molto poco. La definizione intuitiva che posso dare è che il limite della successione è il valore a cui converge l'ennesimo termine della successione quando $ n $ tende a infinito. Comunque non credo di avere gli strumenti necessari per risolvere il quesito di Julio. Giusto per capire come proseguire potresti mostrarmi la dimostrazione? Così potrei studiarmi quello che mi manca.

EDIT: Forse no.
Ultima modifica di Hawk il 13 gen 2012, 16:41, modificato 1 volta in totale.
« Due cose hanno soddisfatto la mia mente con nuova e crescente ammirazione e soggezione e hanno occupato persistentemente il mio pensiero: il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me. »

Hawk
Messaggi: 306
Iscritto il: 20 mag 2010, 19:16
Località: Roma

Re: Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da Hawk » 13 gen 2012, 16:40

Ci ho ripensato :D .
Per il teorema della differenza dei limiti ho che: $ \lim_{n \to \infty} (b_n-a_n)=\lim_{n \to \infty} b_n-\lim_{n \to \infty} a_n=0 $ da cui $ \lim_{n \to \infty} b_n=\lim_{n \to \infty} a_n $. Ma adesso noto allora che la successione $ b_n $ è decrescente, mentre $ a_n $ è crescente. I termini di $ a_n $ sono sempre inferiori di $ c $, mentre i termini di $ b_n $ sono sempre superiori a $ c $, ma siccome ho che $ \lim_{n \to \infty} b_n=\lim_{n \to \infty} a_n $, esse convergono a $ c $.
« Due cose hanno soddisfatto la mia mente con nuova e crescente ammirazione e soggezione e hanno occupato persistentemente il mio pensiero: il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me. »

Avatar utente
julio14
Messaggi: 1208
Iscritto il: 11 dic 2006, 18:52
Località: Berlino

Re: Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da julio14 » 13 gen 2012, 18:37

Hawk ha scritto:Ma adesso noto allora che la successione $ b_n $ è decrescente, mentre $ a_n $ è crescente.
Questo non ti serve, infatti non l'avevo messo nelle ipotesi (anche se nel caso di $ \sqrt2 $ è vero).
Hawk ha scritto:I termini di $ a_n $ sono sempre inferiori di $ c $, mentre i termini di $ b_n $ sono sempre superiori a $ c $, ma siccome ho che $ \lim_{n \to \infty} b_n=\lim_{n \to \infty} a_n $, esse convergono a $ c $.
Si vede che c'è l'idea, ma per formalizzare bene sarebbe meglio una cosa del tipo:
I termini di $ a_n $ sono sempre inferiori di $ c $, mentre i termini di $ b_n $ sono sempre superiori a $ c $, quindi $ \lim_{n \to \infty} a_n\leq c\leq\lim_{n \to \infty} b_n=\lim_{n \to \infty} a_n $ e le disuguaglianze sono in realtà uguaglianze
Con questo lemmino, dovrebbe ora esserti abbastanza chiaro che quelle due successioni convergono a radice di 2. In ogni caso, è meglio se dai un'occhiata alla definizione rigorosa di limite.

Hawk
Messaggi: 306
Iscritto il: 20 mag 2010, 19:16
Località: Roma

Re: Successioni tendenti a radice di due

Messaggio da Hawk » 13 gen 2012, 19:53

Ti ringrazio Julio. Adesso è chiaro. :D
« Due cose hanno soddisfatto la mia mente con nuova e crescente ammirazione e soggezione e hanno occupato persistentemente il mio pensiero: il cielo stellato sopra di me e la legge morale dentro di me. »

Rispondi