onde su una corda (sns 1999/2000)

Meccanica, termodinamica, elettromagnetismo, relatività, ...
Rispondi
Avatar utente
Aster
Messaggi: 11
Iscritto il: 12 mag 2008, 16:04

onde su una corda (sns 1999/2000)

Messaggio da Aster » 19 ago 2008, 15:53

3. Un cavo teso orizzontalmente da un peso P in B e sollecitato verticalmente
vicino ad A diventa sede di un’onda elastica che si propaga con
velocità v lungo il cavo stesso. Il peso della corda è piccolo rispetto a P,
così come è piccolo lo spostamento verticale rispetto al segmento AB.

(a) La velocità v dipende da P e dalla densità per unità di lunghezza μ
del cavo. Come?

(b) Si supponga ora il cavo composto di due pezzi di metalli diversi di
densità μ1 e μ2 e lunghezze l1 e l2, giuntati in C, e che la perturbazione
della corda sia sinusoidale con periodo T. Quale condizione
deve essere soddisfatta affinché possa stabilirsi nella corda un’onda
stazionaria con nodi in A, B e C?

(c) Qual è la minima frequenza alla quale si osserva l’onda
stazionaria?

(d) In questo caso, quanti nodi si osservano sulla corda, inclusi A, C e
B?
Aster will never set!
Amo la vita e sarei pronto a perderla pur di viverla!

Alex90
Messaggi: 260
Iscritto il: 25 mag 2007, 13:49
Località: Perugia

Messaggio da Alex90 » 19 ago 2008, 19:52

a) $ \displaystyle v=\sqrt{\frac{\tau}{\mu}}=\sqrt{\frac{P}{\mu}} $

Avatar utente
Aster
Messaggi: 11
Iscritto il: 12 mag 2008, 16:04

Messaggio da Aster » 20 ago 2008, 10:33

Alex90 ha scritto:a) $ \displaystyle v=\sqrt{\frac{\tau}{\mu}}=\sqrt{\frac{P}{\mu}} $
wow...non lo sapevo :evil:
sono qui per gli altri punti; al secondo stavo per rispondere che le lunghezze dei due segmenti devono avere un rapporto razionale (perché ognuno dei due deve contenere un numero intero di mezze lunghezze d'onda), però poi il fatto che abbiano densità diverse e dunque velocità e lunghezze d'onda diverse mi fa inceppare...

poi c) e d) dovrebbero risultar facili
Aster will never set!
Amo la vita e sarei pronto a perderla pur di viverla!

Rigel
Messaggi: 74
Iscritto il: 19 mag 2008, 17:33
Località: Sternatia

Messaggio da Rigel » 20 ago 2008, 21:28

Allora, ci provo...
L'onda stazionaria ha la stessa frequenza e dunque lo stesso periodo su tutta la corda. perchè ci siano i nodi in A, B e C devo avere
$ $l_1=(2k_1+1)\frac{\lambda_1}{2}$ $
$ $l_2=(2k_2+1)\frac{\lambda_2}{2}$ $
con $ k_1, k_2 \in\mathbb{N} $
D'altra parte $ \lambda_1=Tv_1 $ e $ $v_1=\sqrt{\frac{P}{\mu_1}}$ $, quindi $ $\l_1=(2k_1+1)\frac{T}{2}\sqrt{\frac{P}{\mu_1}}$ $
Analogamente per $ \lambda_2 $ e quindi mi ricavo la condizione
$ $\frac{l_1\sqrt{\mu_1}}{(2k_1+1)}=\frac{l_2\sqrt{\mu_2}}{(2k_2+1)}$ $, cioè
$ $\frac{l_1\sqrt{\mu_1}}{l_2\sqrt{\mu_2}}=k$ $
con $ k\in\mathbb{Q} $ essendo il rapporto di due interi dispari.
"Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso." Albert Einstein

Avatar utente
Aster
Messaggi: 11
Iscritto il: 12 mag 2008, 16:04

bellissima!

Messaggio da Aster » 24 ago 2008, 10:43

il pensiero mi aveva sfiorato, ma senza la minima spiegazione :lol:
comunque grazie 1000! hai un bel nick, quindi dovevi per forza rispondere bene! :P
solo un piccolo dubbio: perché hai usato due numeri dispari? nn basta che siano interi? :?
Aster will never set!
Amo la vita e sarei pronto a perderla pur di viverla!

Avatar utente
Algebert
Messaggi: 330
Iscritto il: 31 lug 2008, 20:09
Località: Carrara
Contatta:

Re: bellissima!

Messaggio da Algebert » 24 ago 2008, 13:23

Aster ha scritto:solo un piccolo dubbio: perché hai usato due numeri dispari? nn basta che siano interi? :?
E' vero, i nodi su un'onda stazionaria non sono separati da una distanza $ $x = n\frac{\lambda}{2}$ $?
Comunque alla fine cambia poco, perchè il rapporto è comunque razionale.
"[i]What is a good Olympiad problem?[/i] Its solution should not require any prerequisites except cleverness. A high scool student should not be at a disadvantage compared to a professional mathematician."

Rispondi